Le norme di regolamento - TPL SA

Le norme di regolamento

Scarica i documenti in formato pdf

REGOLAMENTO PER IL COMPORTAMENTO DELLE PERSONE ALLE FERMATE TPL

La Trasporti Pubblici Luganesi SA (TPL), particolarmente sensibile alle esigenze della clientela, ha definito una chiara politica di sicurezza e fa del suo meglio per offrire alla clientela il massimo in fatto di ordine e pulizia.

Nell’area delle fermate TPL è vietato:

• importunare o arrecare disturbo all’utenza ed al personale di servizio
• sedersi e sdraiarsi sul pavimento
• sdraiarsi sulle panchine
• arrampicarsi sulle strutture e/o installazioni
• gettare a terra e/o depositare rifiuti o bottiglie di qualsiasi genere
• insudiciare strutture e/o installazioni con disegni o scritte, commettere danni e/o atti vandalici
• affiggere manifesti, fare pubblicità, distribuire merci varie e/o volantini senza autorizzazione
• tenere comportamenti in contrasto con i regolamenti comunali (manifestazioni, rappresentazioni, esibizioni di suonatori ambulanti, organizzazione di collette e di raccolta di firme, richieste di elemosina, cani non al guinzaglio)
• circolare con, e/o parcheggiare, biciclette, ciclomotori, scooter, motociclette, skateboard, pattini a rotelle e simili
• produrre schiamazzi, musica, canti ed ogni altro rumore molesto

Ricordiamo alla spettabile utenza che tutte le fermate, salvo i capolinea e Lugano-Centro, sono a richiesta.
 

 

REGOLAMENTO PER IL COMPORTAMENTO DELLE PERSONE SUI VEICOLI TPL

Con l’acquisto del titolo di trasporto e al momento in cui sale su un veicolo l’utente accetta i regolamenti e le disposizioni della TPL. I disposti del tariffario sono parte integrante del presente regolamento. Vedi TARIFFE.

L’accesso ai veicoli è autorizzato solo alle persone in possesso di un titolo di trasporto valido. Il titolo di trasporto è personale, deve essere portato su di sé, e conservato fino al termine della corsa. Esso deve essere mostrato al personale su semplice richiesta verbale.


Sono escluse dal trasporto ed immediatamente allontanate persone:
• in evidente stato di ubriachezza o sotto effetto di sostanze stupefacenti
• il cui comportamento è di pericolo e/o disturbo o di pregiudizio al servizio o all’utenza
• che, nonostante i richiami del personale, non si attengono ad un comportamento tranquillo ed educato
• che non osservano il presente regolamento e/o le disposizioni verbali del personale
• che impiegano i veicoli per attività illecite o presunte tali (determinate dall'atteggiamento o comportamento)
• in stato di diffida.

 

Sui veicoli è vietato:
• importunare o arrecare disturbo ai passeggeri e al personale di servizio
• produrre schiamazzi, musica, canti ed ogni altro rumore molesto
• impedire e/o ostacolare il passaggio delle persone
• sedersi e sdraiarsi sul pavimento
• sdraiarsi o appoggiare i piedi sui sedili
• accedere con abbigliamento inadeguato
• arrampicarsi sui corrimano
• fumare
• insudiciare il veicolo, depositare rifiuti di qualsiasi genere
• consumare bevande ed alimenti
• creare ostacoli in corrispondenza delle porte
• fare disegni o scritte, commettere danni e/o atti vandalici
• affiggere manifesti, fare pubblicità, distribuire merci varie e/o volantini senza autorizzazione
• introdurre e/o portare oggetti o sostanze pericolose, in particolare se vietati dalla legge
• introdurre e trasportare oggetti che possono essere di disturbo all’utenza o di ostacolo al servizio
• l’utilizzo di skateboard, monopattini, ecc.
• salire e scendere ripetutamente dal veicolo ed occuparlo per lungo tempo senza una reale giustificazione di trasporto (anche se in possesso di un titolo valido)
• trasportare cani non al guinzaglio o altri animali se non in gabbie, ceste, o altri contenitori appropriati

 

Questa lista non è esaustiva, la TPL si riserva il diritto di aggiornare le presenti direttive. Le disposizioni del personale devono essere rispettate.
Alle persone che non osservano il presente regolamento o le disposizioni del personale può essere ritirato il titolo di trasporto. I reati (ingiurie, minacce e vie di fatto) commessi nei confronti del personale conducente sono perseguiti d’ufficio dalla polizia.
La TPL si riserva il diritto di emettere ammonimenti, diffide, denuncie, di chiedere risarcimenti per danni a persone e cose, e di adottare qualsiasi altra possibile misura intesa a far rispettare il presente regolamento e le disposizioni di legge in vigore.

 

Lugano-Pregassona, 1. ottobre 2013